Testimonial

La Stampa

Uno dei più interessanti pianisti della sua generazione

The Guardian

Esaltante, una vera rivelazione.

Alexander Lonquich

Vincenzo Maltempo é un pianista/musicista fuori dal comune. Sa servirsi di un connaturato virtuosismo (dal carattere lucidamente "espressionista"), affinatosi frequentando opere lisztiane, per la riscoperta di un ottocento nascosto, aiutato da una sorprendente facilità e rapidità nell'apprendimento. Fa parte anche dei pochissimi in grado di rendere giustizia alla musica di Alkan, il quale sembra non avere segreti per lui tanto convincente risulta la sua lettura - cogliendo sia la spiazzante "diabolica" secchezza che le nascoste dolcezze di quest'autore senz'altro eccentrico. Generalmente Maltempo tende a esplorare i lati estremi di uno stile. Così non mi stupisce che il suo ultimo CD dedicato a Schumann colpisca nel centro. Raramente se non mai ho ascoltato per esempio una Humoreske così trascinante e nello stesso tempo sfaccettata. Mi auguro di potere sentire da lui anche molta musica di altri autori "maggiori". Cosa importante: si ha comunque la sensazione che per lui lo strumento sia un mezzo e non il fine. Non stupisce certamente la sua dedizione anche al lavoro di trascrittore di importanti partiture orchestrali, come il Daphnis raveliano, creando le premesse non trascurabili di essere in grado di rinnovare le logorate formule del recital concertistico.

Rafael Sala

/ Piano News

Una tecnica stupenda, suoni scolpiti come nel marmo, un’esecuzione coraggiosa e robusta

Francesco Libetta

Energia e controllo, mente curiosa e professionalità: un magnifico esempio di pianista mediterraneo.

Carlo Grante

Vincenzo Maltempo è un notevole virtuoso contemporaneo dalle qualità eccezionali, un perfetto esempio di "Spielfreud" al pianoforte che rende la musica che sceglie di suonare convincente e interessante per quel senso di autentica freschezza che regala agli ascoltatori. La facilità e l'efficacia con cui opere notoriamente complesse e virtuosistiche vengono padroneggiate e la sua personalità artistica dalle ampie vedute ci danno grandi aspettative per una carriera internazionale di successo.

Marcello Filotei

/ L'Osservatore Romano

Fraseggio elegante, virtuosismo mai ostentato, padronanza della forma e del senso musicale: segnatevi questo nome signori, è nato un pianista!"

Gabriele Balloi

Un prodigio al cui tutto viene facilmente, con un virtuosismo trascendentale che non trascura una singola nota.

Repubblica

Vincenzo Maltempo è interprete acuto e capace di leggere le pagine del grande repertorio sulla base della più indipendente scelta interpretativa.

Pianiste (Magazine)

Vincenzo Maltempo ha una superba leggerezza di tocco alla quale si aggiunge un grande temperamento lirico; egli stesso pratica l'arte della trascrizione e questo lo si comprende bene dalle sue sonorità colorate e orchestrali.

Lorenzo Arruga

/ Il Giornale

Ha un atteggiamento affettuoso per gli autori e la musica, un tocco caldo, un fraseggio libero quanto basta per parlare musicalmente a tu per tu col pubblico; quasi un poco all’antica, ma senza enfasi e a suo agio tanto in Chopin quanto negli Impressionisti. Da adottare subito.

Biografia

“Esaltante, una vera rivelazione” A. Clements, The Guardian

Pianista che armonizza una solida costituzione tecnica con una musicalità raffinata ed intelligente, Vincenzo Maltempo vede crescere rapidamente la sua reputazione nel mondo musicale contemporaneo grazie alle numerose incisioni discografiche e alle esibizioni pubbliche accolte sempre con grande favore di pubblico e critica.

Personalità dai molteplici interessi culturali, artista poliedrico attratto da un nutrito ventaglio di stili musicali – dal repertorio rinascimentale all’improvvisazione jazzistica – Maltempo segue con entusiasmo percorsi musicali meno battuti, con un impegno costante per la valorizzazione di repertorio pianistico poco conosciuto.

La sua intensa attività discografica per etichette quali Gramola, Piano-Classics, Brilliant, Toccata Classics riceve grande plauso dalla critica internazionale più prestigiosa.

 I suoi dischi dedicati a Ch. V. Alkan vengono recensiti entusiasticamente su Gramphone, Diapason, The Guardian, e la sua opera di diffusione della musica di questo compositore gli vale nel 2014 la nomina a Membro Onorario della Alkan Society di Londra.

Ha suonato per le più prestigiose associazioni concertistiche italiane e si è esibito in tutta Europa, in Asia e negli Stati Uniti d’America. E’ autore di importanti trascrizioni pianistiche da opere orchestrali di Ravel e Hans Rott pubblicate per la Ries&Erler di Berlino.

Vincenzo Maltempo vive a Benevento, ed docente di pianoforte principale presso il Conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza.

Leggi Bio Visualizza Repertorio

Stampa

Bryce Morrison, Gramphone

Alkan: Concerto per pianoforte solo, Piano Classics 2014 Per Vincenzo Maltempo ci sono pochi dubbi circa la genialità di Alkan. […]

Read More

Robert Nemecek, Piano News

Alkan: Concerto per pianoforte solo, Piano Classics 2014 Dal suo debutto con l’Album monografico di due anni fa dedicato ad […]

Read More

Andrew Clements, The Guardian

Alkan – Le Festin D’Esope, 3 Morceaux Op. 15, Ouverture, Sonatine PianoClassics 2013 [...] Vincenzo Maltempo continua il suo superbo […]

Read More